menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ericsson, i lavoratori tornano in piazza in attesa di notizie dal ministero

I dipendenti Ericsson si recheranno nuovamente in Consiglio Regionale per chiedere conto delle azioni messe in atto dall'Ente a tutela dell'occupazione e del progetto "Erzelli"

«Mentre le procedure per il licenziamento di 150 persone sta andando avanti, le istituzioni tacciono». Così Fabio Allegretti, Segretario generale Slc Cgil Genova, nell'annunciare una nuova giornata di protesta dei lavoratori di Ericsson

Dopo le proteste dei giorni scorsi e lo sciopero dei dipendenti, arrivato in Prefettura, non è arrivata alcuna risposta. Nessun segnale dal ministero dello Sviluppo Economico.

Domani i dipendenti Ericsson si recheranno nuovamente in Consiglio Regionale per chiedere conto delle azioni messe in atto dall'Ente a tutela dell'occupazione e del progetto "Erzelli". Subito dopo manifesteranno in direzione Prefettura per ottenere una data certa per l'incontro al ministero dello Sviluppo Economico.

«È inammissibile che ad oggi non sia arrivata una risposta concreta. In un paese in cui la politica industriale ? lasciata completamente in mano alle aziende, le multinazionali possono anche permettersi di snobbare il ministero dello Sviluppo Economico», il commento amaro di Allegretti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, da lunedì tutta la Liguria in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento