Cronaca

Ericsson, lavoratori in presidio sotto la Prefettura: «Stop ai licenziamenti»

Un centinaio di dipendenti della multinazionale svedese si sono dati appuntamento sotto la Prefettura per chiedere un incontro chiarificatore sul loro futuro

Come promesso, i lavoratori Ericsson si sono dati appuntamento stamattina in centro città per protestare contro la nuova ondata di licenziamenti, la quattordicesima procedura intrapresa dall'azienda, che riguarda i dipendenti di tutta Italia.

I lavoratori si sono riuniti in largo Pertini poco dopo le 9, per poi fare rotta in corteo verso la Prefettura, dove i rappresentanti sindacali sono tornati a chiedere un incontro con il Prefetto per avere chiarimenti e rassicurazioni sul futuro. Dopo le 11 sono state bloccate via Roma e piazza Corvetto, con i manifestanti che si sono diretti verso la Prefettura.

Lo sciopero, indetto a livello nazionale, è stato proclamato per protestare contro 300 lettere di licenziamento pronte a partire, 61 solo a Genova: «Gli effetti di queste negative politiche aziendali hanno portato negli anni i lavoratori Ericsson Genova da 1200 unità a meno di 600. A questo punto è indispensabile che l’azienda renda noto il proprio piano industriale chiarendo una volta per tutte quale è la sua idea di sviluppo e quali le ricadute occupazionali e produttive sui territori che la ospitano»

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ericsson, lavoratori in presidio sotto la Prefettura: «Stop ai licenziamenti»

GenovaToday è in caricamento