Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Centro / Piazza Raffaele de Ferrari

Ericsson, lavoratori in presidio sotto la Regione

Toti: «Ci auguriamo che il governo sblocchi i fondi per le aree non complesse e quelli per la banda larga per ricollocare i lavoratori»

Prosegue la protesta dei lavoratori di Ericsson dopo le lettere di licenziamento inviate via mail dall'azienda ai dipendenti venerdì 21 luglio intorno alle ore 20. Presidio in piazza de Ferrari e incontro in Regione con i vertici istituzionali. Queste le mosse di martedì 25 luglio.

Incontro con i sindacati in Regione 

Dopo il corteo di lunedì 24  stamattina infatti, martedì 25 luglio i lavoratori sono scesi in piazza per un presidio in piazza De Ferrari sotto la sede della Regione Liguria dato che, a partire dalle ore nove è in corso un vertice istituzionale con il presidente Giovanni Toti, gli assessori Rixi e Berrino e il sindaco di Genova Marco Bucci che stanno dialogando con i rappresentanti sindacali per fare il punto e delineare le strategie della vertenza.

Le parole di Toti 

Al termine del vertice il presidente della Liguria Giovanni Toti ha dichiarato: «Sui licenziamenti Ericsson ribadiamo il nostro sconcerto e il nostro disappunto per il metodo utilizzato. Non abbiamo avuto al momento alcun contatto con l'azienda, un confronto con le istituzioni sarebbe stato opportuno. Apriamo il tavolo la prossima settimana perché per noi il settore è strategico come il Polo degli Erzelli. Ci auguriamo che il governo sblocchi i fondi per le aree non complesse e quelli per la banda larga per collocare i lavoratori con skill di Ericsson».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ericsson, lavoratori in presidio sotto la Regione

GenovaToday è in caricamento