rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca

Eredi dopo 220 anni di battaglie legali

Dopo 220 anni di battaglie legali, il tribunale di Genova ha dato ragione ai 150 eredi di Giacomo Filippo Strizoli, morto nel 1792. Il mercante aveva disposto nel testamento l'applicazione di un fedecommesso, in pratica 'congelando' i suoi beni

Genova - La giustizia italiana non è certo famosa per essere un fulmine, ma un processo durato 220 anni è un vero e proprio record. Tutto ha inizio con la morte di Giacomo Filippo Strizoli avvenuta nel 1792. Il brillante mercante ha accumulato un'ingente ricchezza e prima di morire dispone l'applicazione di un fedecommesso.

Di cosa si tratta? Colui o coloro che vengano nominati eredi devono conservare quanto ricevuto fino alla propria morte per poi devolverlo automaticamente a una terza persona. In poche parole l'eredità resta 'congelata'. Ora il tribunale di Genova ha dato ragione ai 150 eredi.

Dopo 220 anni l'eredità di Strizoli potrà finalmente essere assegnata. Secondo una stima approssimativa il patrimonio del mercante genovese dovrebbe ammontare a diverse decine di milioni di euro. Un bel gruzzolo, ma che difficilmente può ripagare degli oltre due secoli di attesa.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eredi dopo 220 anni di battaglie legali

GenovaToday è in caricamento