menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Escursione finisce in tragedia, addio a Elisa Martina Enrile

Aveva 31 anni, viveva alla Foce e lavorava come specializzanda anestesista all'ospedale San Martino la vittima della tragica caduta in un burrone durante un'escursione sul monte Zatta

È Elisa Martina Enrile la vittima del tragico incidente del pomeriggio di domenica a Mezzanego. La ragazza di 31 anni, stava camminando in compagnia del compagno, un 44enne di Chiavari, in un tratto di sentiero nella zona del passo del Bocco sul monte Zatta quando è scivolata precipitando in un burrone nonostante il tentativo dell'uomo di lanciarsi per prenderla durante la caduta. 

Immediati i soccorsi chiamati dall'uomo che era con lei, anche lui rimasto ferito e in forte stato di choc, con i sanitari del 118 e i vigili del fuoco che si sono precipitati sul posto anche con l'elicottero Grifo, purtroppo però per Elisa Martina non c'era più nulla da fare, secondo il medico sarebbe morta sul colpo avendo sbattuto violentemente la testa contro un albero.

Elisa Martina Enrile era nata nel 1990, lavorava come specializzanda anestesista all'ospedale San Martino di Genova e viveva nella zona della Foce anche se era originaria di Finale Ligure. Il suo corpo è stato recuperato con l'elicottero Grifo del 118 e trasportato all'obitorio di San Martino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, da lunedì tutta la Liguria in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento