Pallanuoto, Italia oro ai mondiali di Gwangju. Sei atleti su tredici parlano recchelino

Tra i campioni Niccolò Figari di Recco ed Edoardo Di Somma di Bogliasco. Il Settebello ha sconfitto la Spagna per 10 a 5 conquistando il quarto mondiale della storia

L'Italia della Pallanuoto ha vinto il mondiale in Corea del Sud. Sei dei tredici atleti indossano la calottina della Pro Recco. «La vittoria del settebello italiano ai Mondiali di Gwangju rende orgogliosa la città oltre all'Italia intera - ha commentato il sindaco Carlo Gandolfo - al successo della nazionale ha contribuito il grande lavoro svolto dalla Pro Recco, una società tanto ambiziosa quanto professionale, che in Corea del Sud ha portato un gran numero dei propri giocatori. Nella vasca coreana si è parlato anche recchelino». 

«È stata una gara emozionante - ha aggiunto il primo cittadino- come lo è stata tutta l’ultima stagione agonistica dei nostri ragazzi. Ai campioni del mondo vanno le congratulazioni e i ringraziamenti dell'Amministrazione comunale, in particolare al recchelino doc Niccolò Figari, per aver contribuito ancora una volta a portare il nome della nostra città ai vertici dello sport, mostrando come Recco, anche grazie a loro, oggi sia sempre protagonista all'interno del panorama internazionale. La nostra è una città che fonda la sua storia e i suoi valori anche sullo sport, una tradizione che si è sviluppata nei negli ultimi decenni fino ad arrivare ai giorni nostri ai massimi livelli. Recco si può tranquillamente definire città dello sport».

Anche il Comune di Bogliasco festeggia la vittoria grazie all'impresa di Edoardo Di Somma, neo campione del mondo di pallanuoto. L'atleta cresciuto nelle giovanili del Bogliasco è salito sul gradino più alto del podio dopo la vittoria nella finale di oggi, sabato 27 luglio.

L'Italia ha vinto 10 a 5 contro la Spagna. Al campione sono arrivati i complimenti del sindaco di Bogliasco Gian Luigi Brisca e di tutta l’amministrazione comunale.

Edoardo Di Somma, 23 anni, genovese, fratello minore dei pallanuotisti Roman e Alessandro. È del Recco che lo ha dato in prestito al Busto Arsizio. Tre anni fa lo shock per essere rimasto coinvolto in un incidente stradale fra scooter con una vittima.

L’Italia ha vinto per la quarta volta il titolo mondiale di pallanuoto. La Nazionale è allenata da Sandro Campagna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ai campioni italiani sono arrivati anche le congratulazioni del presidente della Regione, Giovanni Toti: «Complimenti al Settebello. La nazionale di pallanuoto, campione del mondo, continua a portare lustro e onore allo sport italiano. In vasca oggi tanti campioni che giocano in Liguria, una terra in cui la pallanuoto ha una tradizione unica. Invitiamo con orgoglio i nostri campioni in Regione per festeggiare lo straordinario successo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Previsioni traffico estate 2020, un solo giorno da bollino nero

  • Polizia locale, concorso per 38 assunzioni a tempo indeterminato

  • Inaugurato il nuovo ponte di Genova, fra «orgoglio e commozione»

  • Avvinghiati a terra in un lago di sangue, divisi con lo spray al peperoncino

  • Tragedia a Pedemonte, 25enne morto in un incidente stradale

  • Ponte di Genova: poche ore all'inaugurazione, con la pioggia in agguato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento