menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sbarca da Barcellona con duemila pastiglie di ecstasy e tre etti di ketamina

Le fiamme gialle hanno controllato il passeggero e hanno scoperto che con sé trasportava duemila pastiglie di ecstasy, nascoste all'interno di un borsone

Un 33enne italiano, sbarcato dal traghetto proveniente da Barcellona, è stato sottoposto a controllo da parte dei militari della Guardia di Finanza in servizio nel porto di Genova.

L'autovettura ha destato l'interesse dell'unità cinofila antidroga presente nel dispositivo di controllo portuale, mentre i Finanzieri avevano notato il forte stato di agitazione del conducente appena sbarcato. Per questi motivi, si è proceduto a un'ispezione accurata della macchina e dei bagagli trasportati.

Nel corso di tale ispezione, all'interno di un borsone sono stati rinvenuti 1.908 pasticche di ecstasy per un peso di 600 grammi, 7 rotoli di cellophane, una macchina per il confezionamento sottovuoto, un flacone in cui erano stati abilmente nascosti 300 grammi di ketamina, un potente allucinogeno, tristemente noto per essere la cosiddetta droga dello stupro per i suoi effetti di temporanea riduzione delle capacità di memoria.

Il valore al consumo delle sostanze sequestrate è di circa 60mila euro. L'uomo, in evidente stato di alterazione psico-fisica, è stato condotto presso l'ospedale Villa Scassi per essere sottoposto ad analisi che confermavano l'uso di cannabis, motivo per cui al 33enne è stata ritirata la patente di guida.

Visto l'esito della perquisizione, l'uomo è stato arrestato per traffico di stupefacenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Genova c'è lo scalone a cui si ispirò Hitchcock per "Vertigo"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento