menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Droga: 10 chili di hashish e soldi falsi, due arresti a Genova

La polizia ha arrestato Salvatore Raso, trentunenne genovese disoccupato e Adamo Grassi, incensurato di anni 31. La droga era destinata al mercato genovese. Avrebbe fruttato circa 100 mila euro

Nel pomeriggio di ieri, lunedì 12 marzo 2012, la polizia di Genova ha arrestato Salvatore Raso, trentunenne genovese disoccupato e con precedenti di polizia inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti e Adamo Grassi, originario della zona di Messina ma residente a Genova, anch’egli disoccupato, incensurato di anni 31.

Durante un controllo in via Canepari, nella zona del Carmine, gli agenti della volante notavano i due mentre si apprestavano a raggiungere un’autovettura posteggiata nelle vicinanze a bordo della quale veniva caricata una valigia, frettolosamente posizionata nel bagagliaio.

Gli agenti, insospettiti dal comportamento dei due uomini, procedevano al controllo degli stessi, rinvenendo a seguito di perquisizione del mezzo 20 involucri sigillati con cellophane contenenti hashish per un peso complessivo di circa 10 chili, nonché la somma di 1400 euro.

La successiva perquisizione personale, eseguita a carico dei due soggetti, consentiva di rinvenire ulteriori 0,54 grammi di cocaina, nascosti nelle tasche del Raso e 20 euro falsi, nella disponibilità del Grassi.

I due venivano quindi tratti in arresto per il reato di detenzione di stupefacenti e trasferiti alla locale casa circondariale. L’ingente quantitativo di hashish, al dettaglio, ha un valore di circa 100.000 euro. Proseguono le indagini per verificare la provenienza dell’ingente quantitativo di droga destinata al mercato genovese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento