rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Cronaca

Carcere di Marassi, scoperta droga cucita nelle scarpe da ginnastica

Il pacco postale era destinato a un detenuto, la polizia penitenziaria ha evitato l'ingresso di 20 grammi di hashish nella struttura detentiva

Nella giornata di mercoledì 26 ottobre 2022 la polizia penitenziaria ha evitato che 20 grammi di hashish potessero essere introdotti nel carcere di Marassi dopo essere stati cuciti e nascosti all'interno di un paio di nuove scarpe da ginnastica inviate attraverso un pacco postale a un detenuto della seconda sezione. 

A darne notizia è Fabio Pagani, segretario della Uilpa Polizia Penitenziaria, che commenta: "Una brillante operazione che ha evitato l'ingresso della droga in carcere. Come organizzazione sindacale ci congratuliamo con il personale che lavora a Marassi, queste operazioni vengono svolte tra grave carenza di organico, mezzi e difficoltà operative di ogni genere. Nonostante tutto, con spirito di sacrificio e abnegazione, si riesce a ovviare a tutte le lacune che l’amministrazione centrale presenta".

"Auspichiamo - conclude Pagani - che, coerentemente con quanto espresso dalla nuova presidente del consiglio Meloni, si apra immediatamente un confronto finalizzato ad assicurare già nella legge di bilancio investimenti per assunzioni, strutture, infrastrutture ed equipaggiamenti, ma anche per pianificare riforme complessive che ridisegnino l'architettura dell’esecuzione penale, del dipartimento dell’amministrazione penitenziaria e del corpo di Polizia penitenziaria".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere di Marassi, scoperta droga cucita nelle scarpe da ginnastica

GenovaToday è in caricamento