menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chili di droga, arrestato il fornitore del 're dei trafficanti' genovese

El Bachier El Gohardouf, dopo essere rientrato in Italia dal valico di Ventimiglia, è stato arrestato a San Donato Milanese. È ritenuto il fornitore di droga di Gian Marco Usai e Gabriele Gallone, fermati con 250 chili di hashish e 5,5 di cocaina

Nel primo pomeriggio di ieri i carabinieri del Nucleo Investigativo di Genova hanno arrestato a San Donato Milanese El Bachier El Gohardouf, 37enne di nazionalità marocchina, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Genova, su richiesta della Procura Distrettuale.

L'arrestato, solito dimorare fra Italia e Spagna, è risultato essere il trafficante internazionale di stupefacenti, che aveva rifornito, direttamente dalla penisola iberica, il noto pregiudicato 55enne Gian Marco Usai e il suo collaboratore, il trentenne Gabriele Gallone, quando lo scorso 20 febbraio furono trovati in possesso di 250 chili di hashish e 5,5 chili di cocaina.

Lo straniero, dopo il blitz che aveva visto gli arresti dei due e di altri pregiudicati locali, si era allontanato dal territorio nazionale sentendosi ovviamente più al sicuro in quello spagnolo.

Le accurate indagini hanno permesso di monitorare l'ingresso del trafficante in Italia l'altra notte attraverso il valico di Ventimiglia, per poi localizzarlo nell'hinterland milanese, dove è stato bloccato e gli è stata notificata l'ordinanza, che lo ha destinato al carcere di San Vittore a disposizione dell'Autorità Giudiziaria inquirente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Riaperture dal 20 aprile, ci sono le condizioni»

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Investita a Nervi, anziana muore in ospedale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento