Rissa al bar a San Fruttuoso, arrestato un quarantenne

Ennesima lite presso un locale di via Donghi. All'arrivo degli agenti, i contendenti si erano già allontanati tranne il 40enne, trovato visibilmente ubriaco, con graffi e tracce di sangue

Poco prima delle 22 di mercoledì 31 luglio 2019 i poliziotti hanno arrestato un 40enne genovese, pluripregiudicato, per lesioni aggravate, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. L'uomo si è reso protagonista di una violenta lite avvenuta presso un bar di via Donghi a San Fruttuoso, spesso teatro di liti tra le persone ubriache e moleste, che stazionano quotidianamente nei pressi del locale, come più volte segnalato dai cittadini residenti.

All'arrivo degli agenti, i contendenti si erano già allontanati tranne il 40enne, trovato visibilmente ubriaco, con graffi e tracce di sangue sul corpo e sui vestiti e ancora molto agitato. Alla richiesta dei documenti ha dato in escandescenze, sputando sangue misto a saliva all'indirizzo degli agenti, mordendoli e colpendoli con calci e pugni, provocando loro ferite giudicate guaribili in 10 e 7 giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il quarantenne è stato processato questa mattina con rito per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Passano la notte insieme in albergo, al mattino sul conto di lei mancano 750 euro

  • Meteo: la perturbazione cambia traiettoria, modificati gli orari dell'allerta

  • A settembre su Sky la serie con Paola Cortellesi, ambientata a Genova

  • Ritrovato dopo otto anni un giovane scomparso da Roma

  • L'Amerigo Vespucci arriva a Genova

  • Nuovo ponte, Bucci: «Asfalto in arrivo da basso Piemonte non può stare 4 ore in coda»

Torna su
GenovaToday è in caricamento