Incendio in appartamento, morto un uomo

Due incendi sono divampati a San Fruttuoso in via Marchini, angolo via Ayroli, e in via Donaver. Nel secondo caso la triste scoperta

Due incendi sono divampati in altrettanti appartamenti di San Fruttuoso a poca distanza l'uno dall'altro, sia temporale che di spazio. Il primo in via Marchini, angolo via Ayroli e l'altro in via Donaver.

L'intervento di vigili del fuoco e del personale del 118 è avvenuto nel primo pomeriggio di venerdì 19 aprile 2019. Le strade sono state chiuse dalla polizia locale per facilitare le operazioni di spegnimento. In via Donaver è stato trovato il corpo di un uomo di 43 anni, deceduto nel rogo, che non si esclude sia stato appiccato volontariamente. Le indagini sono affidate ai carabinieri.

«Erano più o meno le 13.30, ho sentito odore di fumo, ho aperto la porta di casa e ho visto il fumo uscire dalla porta del mio vicino. Ho subito chiamato i pompieri - racconta Marco, che ha dovuto precipitosamente lasciare il palazzo con il suo cane -. Ho iniziato a suonare i campanelli degli altri appartamenti per avvisare e siamo scesi in strada. Abito qui da pochi mesi, non conoscevo bene l'uomo che abitava nell'appartamento, l'ho visto molto poco».

«Non ci siamo accorte di niente, abbiamo sentito un forte odore di bruciato e ci hanno suonato i vigili del fuoco dicendoci di uscire - confermano due ragazze scese in strada -. Viviamo qui da una settimana, non conoscevamo ancora bene i vicini di casa». Intorno alle 16.30 via Donaver e via Marchini sono state riaperte.

In via Marchini una donna è rimasta lievemente intossicata dopo essere rientrata a casa e aver trovato le fiamme. Soccorsa, le sue condizioni non sembrano gravi.

Un terzo rogo è stato presto domato poco più tardi in via Sant'Agnese, dove a prendere fuoco è stata la cappa di una cucina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Scopre la morte della madre e si uccide gettandosi dal Monoblocco

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Dal cibo all'allontanamento forzato: ecco perché non si possono aiutare le orche in porto

  • Orche in porto, interviene il Ministero: «Probabilmente sono malate»

  • Alimenti scaduti nel frigo del supermercato, multa da diecimila euro

Torna su
GenovaToday è in caricamento