Morte don Tubino, Repetto: «Un punto di riferimento»

L’affetto e la condivisione di tante esperienze e percorsi con lo scomparso monsignor Piero Tubino, sacerdote che ha dedicato tutta la vita alla solidarietà, alla fede e all’impegno civile, danno voce al ricordo del presidente della Provincia di Genova

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

Genova - L’affetto e la condivisione di tante esperienze e percorsi con lo scomparso monsignor Piero Tubino, sacerdote che ha dedicato tutta la vita alla solidarietà, alla fede e all’impegno civile, danno voce al ricordo del presidente della Provincia di Genova.

«Don Tubino, un prete che è stato un punto di riferimento – dice Alessandro Repetto - per molti uomini e donne della mia generazione. Ci ha insegnato ad essere protagonisti e non spettatori della nostra vita, ci ha testimoniato che la 'carità' deve essere vissuta e non solo raccontata, ci ha indicato i valori per i quali vale la pena lottare, ci ha donato la ricchezza della sua fede autentica e liberatoria. Grazie Don Piero, con te scompare un pezzo importante del cuore solidale di Genova, la Superba».

Torna su
GenovaToday è in caricamento