Don Gallo, don Mazzi: «Era un profeta, dunque scomodo»

«Don Gallo era un profeta e, come tutti i profeti era una voce scomoda»: così don Antonio Mazzi ricorda il 'collega' don Andrea Gallo

Genova - «Don Gallo era un profeta e, come tutti i profeti era una voce scomoda»: così don Antonio Mazzi ricorda il 'collega' don Andrea Gallo. Il fondatore della comunità Exodus per il recupero dei tossicodipendenti è stato venerdì 24 maggio 2013 alla camera ardente per salutare don Gallo.

 

Intervistato da Telenord ha detto: «Noi eravamo divisi su molte cose, litigavamo spesso su temi come lo spinello, ma la sua opinione era sempre importante. Servire i poveri è la grande verità. È una di quelle poche persone che resteranno» (Ansa).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in centro storico, bimba di tre anni muore cadendo dalla finestra

  • Precipita da un viadotto sull'A26 per fare pipì, gravissimo in ospedale

  • Elicottero su via Balbi e Principe, Alberto Angela al lavoro per le sue "Meraviglie"

  • Pioggia e neve, prolungata l’allerta su tutta la regione

  • Orche "superstar", nuovo avvistamento in porto: «Spettacolo mozzafiato»

  • Orche in porto, i timori di un gruppo di esperti: «Il piccolo sta morendo»

Torna su
GenovaToday è in caricamento