menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sampierdarena, dopo le 17 niente più alcool

Nuova ordinanza contro la vendita e il consumo di alcolici a Sampierdarena per contrastare nel periodo estivo gli episodi di criminalità e di violenza

Nuova ordinanza per contrastare la vendita di alcolici a Sampierdarena. Il sindaco Marco Doria ha firmato ieri l'ordinanza numero 294, per regolare la vendita di alcolici nel quartiere. Il provvedimento dispone il divieto, fino al 31 ottobre 2013, della vendita per asporto di bevande alcoliche, dopo le 20, e il divieto di consumo per le strade dopo le 17, in alcune località di Sampierdarena.

Le zone interessate sono: piazza Vittorio Veneto; via Canzio; l’area compresa tra il civico 22r di via Reti, piazza Masnata, il civico 201r di via Rolando ed il civico 40 di via Fillak; via Campasso, nel tratto compreso tra l’intersezione con via Fillak ed i civici 16 r (lato monte) e 15A r (lato mare) compresi. Al perimetro già considerato in una precedente analoga ordinanza, si aggiunge via del Campasso.

L’ordinanza, adottata su proposta dell’assessore alla Legalità e ai Diritti Elena Fiorini, è stata emanata in considerazione del fatto che nel periodo estivo si manifestano con maggiore frequenza episodi di abuso di alcol in spazi pubblici. Essa va comunque intesa quale supporto ad altre iniziative sviluppate negli scorsi mesi per favorire, attraverso modalità, una riappropriazione del territorio da parte delle famiglie e di tutti gli abitanti e un coinvolgimento degli esercenti nell’azione di prevenzione delle situazioni di disagio e di promozione del quartiere.

Il carattere straordinario dell’ordinanza, limitata al periodo estivo, non interrompe la serie di iniziative che l’assessorato ha promosso e promuoverà in pieno accordo e collaborazione con il Municipio Centro-Ovest:

- iniziative per la prevenzione dell’abuso di alcol mediante pubblici incontri informativi e di sensibilizzazione sugli effetti degli abusi;

- stipula di patti di mediazione sociale ai sensi degli articoli 4 e 5 del Regolamento di polizia urbana, per stimolare la collaborazione dei titolari delle attività commerciali ad una migliore convivenza tra attività commerciali ed esigenze dei residenti;

- pianificazione del controllo del territorio attraverso il coordinamento delle diverse forze dell’ordine, per accertare e sanzionare le violazioni commesse nell’esercizio delle attività commerciali, con particolare attenzione alle condotte lesive della quiete pubblica e della sicurezza dei cittadini.

L’ordinanza affianca e supporta, dunque, le indispensabili iniziative “in positivo” per il quartiere. Proseguirà inoltre l’azione coordinata di controllo su quei locali che i cittadini hanno segnalato per problematicità e che ha già portato alla chiusura di alcune attività.

“Vogliamo che le persone e le famiglie possano riappropriarsi del loro territorio - afferma l’assessore Fiorini -, vivendo e incontrandosi negli spazi pubblici. Per il periodo estivo, di concerto con il Municipio e diverse associazioni, abbiamo anche avviato iniziative di intrattenimento per promuovere l’aggregazione negli spazi aperti di Sampierdarena e contrastarne l’abbandono e il degrado.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento