rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca Valbisagno / Salita Ai Molini di Cicala

Discarica abusiva e incendi di rifiuti pericolosi, blitz dei carabinieri in val Bisagno

L'intera area in salita ai Molini di Cicala è stata sottoposta a sequestro. Denunciato un 44enne

Nei giorni scorsi i carabinieri della stazione Forestale di Genova Prato hanno segnalato alla locale autorità giudiziaria un uomo di 44 anni, responsabile di una serie di combustioni illecite di rifiuti pericolosi e non pericolosi presso salita ai Molini di Cicala in val Bisagno.

I militari hanno colto in flagranza il soggetto, marito della proprietaria del terreno e di un vicino edificio in stato di abbandono, intento a bruciare ingenti quantità di rifiuti speciali, sia pericolosi che non pericolosi, composti da vestiti, plastiche, Raee, materiali edili in legno e rifiuti urbani indifferenziati, provenienti dallo sgombero dell'edificio abbandonato.

Inoltre sono stati rinvenuti, depositati in maniera incontrollata, in parte in sacchi neri di nylon, in parte ammucchiati in cumuli, oltre 170 metri cubi di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, composti da rifiuti solidi urbani indifferenziati, vestiti, Raee, batterie per auto in piombo, bottiglie in vetro, materiale edilizio.

L'uomo è stato denunciato all'autorità giudiziaria per le violazioni ambientali di deposito incontrollato di rifiuti speciali pericolosi, ex art. 192 c.1 del D.lgs. 152/2006, e per combustione illecita di rifiuti pericolosi, previsto e punito dall’art. 256 bis c.1 e c.2 del D.lgs. 152/2006.

L'intera area è stata sottoposta a sequestro preventivo, in attesa che il Comune di Genova emetta l'ordinanza di ripristino dello stato dei luoghi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica abusiva e incendi di rifiuti pericolosi, blitz dei carabinieri in val Bisagno

GenovaToday è in caricamento