rotate-mobile
Cronaca

L'autista del pullman andato a fuoco sull'A12 è stato dimesso dall'ospedale

Todaro è la persona che è rimasta intossicata in modo più grave perché era stato nella galleria per più tempo, per assicurarsi di aiutare prima tutti i passeggeri a fuggire

La storia di Salvatore Todaro, autista del pullman andato a fuoco sull'autostrada A12 domenica scorsa, ha trovato il suo lieto fine nella mattinata di oggi, venerdì 14 luglio: l'uomo è stato dimesso dall'ospedale San Martino di Genova, a seguito degli ultimi necessari esami diagnostici.

Galleria A12, corsa contro il tempo per riaprire oggi: ancora code, autista pullman dimesso

Prima di uscire dal reparto di terapia intensiva cardiologica, Todaro ha voluto salutare i medici, gli infermieri e gli oss che fin dal suo ingresso al San Martino e fino alla dimissione lo hanno seguito nel percorso di cura.

Todaro è la persona che è rimasta intossicata in modo più grave durante l'incendio del pullman: era infatti stato nella galleria più a lungo degli altri, per assicurarsi di aiutare prima tutti i passeggeri a fuggire. Per aiutarlo, in ospedale, inizialmente era stato necessario ricorrere alla camera iperbarica. Proprio per questo suo atteggiamento generoso ed eroico, gli è stata consegnata la bandiera della Regione Liguria da parte del presidente Giovanni Toti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'autista del pullman andato a fuoco sull'A12 è stato dimesso dall'ospedale

GenovaToday è in caricamento