rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Cronaca

Deposito cauzionale per l'energia elettrica, pronta interrogazione

A lanciare l'allarme è il senatore del Movimento 5 Stelle, Luca Pirondini, in seguito ad alcune lettere ricevute da imprenditori liguri

La società Unoenergy sta chiedendo ai suoi clienti un deposito cauzionale di diverse migliaia di euro. A lanciare l'allarme è il senatore del Movimento 5 Stelle, Luca Pirondini. "Ad alcuni imprenditori liguri stanno arrivando lettere vessatorie da parte di una società. In pratica - fa sapere Pirondini -, informano gli utenti che entro il 25 ottobre devono versare un deposito cauzionale a garanzia della fornitura di energia elettrica".

"E si tratta di somme da capogiro - prosegue il senatore -: nelle lettere che abbiamo potuto visionare noi, le cifre variano da 13mila a 21mila euro. In caso contrario, risoluzione del contratto a partire dall'1 dicembre!".

"Non appena gli alleati del centrodestra smetteranno di litigare e si insedierà il Governo, presenteremo un'interrogazione urgente al Ministro competente - conclude Pirondini - per chiedere se è a conoscenze di queste storture e soprattutto quali azioni ha intenzione di mettere in campo per tutelare famiglie e imprese".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Deposito cauzionale per l'energia elettrica, pronta interrogazione

GenovaToday è in caricamento