Cronaca Sampierdarena / Via Raffaele Pieragostini

«Non sono stato io a strattonare i controllori, guardate come mi hanno ridotto»

Un giovane ha depositato una querela presso i carabinieri contro il controllore che, prendendolo per un braccio, gli avrebbe procurato i lividi che si vedono nella foto

Il giorno dopo aver pubblicato questa notizia 'Minaccia di morte e spintona controllori Amt, denunciato' (www.genovatoday.it/cronaca/minaccia-controllori-amt.html), abbiamo ricevuto questo messaggio: «buongiorno, ho visto oggi un articolo che parla di un ragazzo, che minaccia di morte i controllori Amt. Sono in possesso di prove varie, che dimostrano il contrario. Se potete contattarmi, ve le fornisco volentieri. Saluti».

A questo punto abbiamo contattato la persona in questione, che ci ha spiegato di aver acquistato il titolo di viaggio prima di salire sul bus, allegando foto dell'sms inviato ad Amt. Ma quello che ci ha colpito sono state le foto in cui si vedevano dei vistosi lividi.

Martedì 22 settembre 2020 la persona in questione si è presentata dai carabinieri di Marassi per depositare una querela contro il controllore di Amt, che a suo dire avrebbe caustato quei lividi. «Già mentre ero a bordo dell'autobus - si legge nella denuncia - mi rendevo conto dei modi insoliti di trattare con il pubblico dei due controllori in quanto mi braccavano, mettendosi uno a destra e uno a sinistra, come se avessero paura di una mia fuga, ma il sottoscritto era di tutt'altra intenzione, in quanto pienamente dalla parte della ragione».

«Preciso - prosegue la denuncia - che iniziavo un'accesa discussione con i due e che questi, approfittando del passaggio di un autobus che copriva la visuale, mi strattonavano energicamente e il più basso dei due mi afferrava con forza il braccio destro, strappandomi la maglietta che avevo indosso».

Ai carabinieri ora il compito di chiarire la vicenda.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Non sono stato io a strattonare i controllori, guardate come mi hanno ridotto»

GenovaToday è in caricamento