Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Degrado poligono storico Veilino, il caso arriva a Tursi

L'interrogazione è stata portata in sala rossa dal consigliere di Forza Italia Mario Mascia

La denuncia di abbandono dello storico poligono Veilino, a Staglieno, è arrivata a Tursi grazie a un'interrogazione di Mario Mascia (Forza Italia). Il consgliere ha chiesto all'amministrazione un intervento urgente dato che la zona, ora sede del Tav (tiro a volo di Genova) è in stato di degrado: invasa da erbacce, auto abbandonate e persino da un pollaio.

«Il poligono di tiro a segno del Veilino è un compendio di proprietà dell’Agenzia del Demanio - ha risposto l'assessore Garassino - Il bene era stato chiesto in cessione ai sensi del federalismo demaniale dal Consiglio Comunale nel 2013, ma successivamente fu stralciato in base a una delibera di acquisizione della Giunta Comunale sempre nel 2013. Da successive verifiche è risultato che il poligono ha una concessione da parte del Demanio Militare dal 1934. Ci faremo carico di scrivere una lettera alla Sovrintendenza sulle questioni da lei poste sulla valorizzazione del sito. Esiste un progetto di ripristino dell’area curato dalla Città Metropolitana e le chiediamo cortesemente di monitorare la situazione sullo stato di avanzamento della pulizia».

Il degrado del poligono, che si trova dietro al cimitero di Staglieno in salita del Velino, era stato portato all'attenzione sui social dalla pagina "Vita di condominio e di quartiere a Genova". Secondo gli amministratori dell'account Facebook, la struttura "oggi dovrebbe essere tutelata e protetta come parte integrante della nostra storia, perché senza il suo ricordo non ci può essere avanzamento culturale".

"L'opera - raccontano in un post - fu costruita tramite esproprio con decreto regio nel 1894 perchè ritenuta di utilità pubblica e voluta dal Ministro degli affari della Guerra. La sua inaugurazione avvenne 2 anni dopo (1896) e intitolata al Re d’Italia Vittorio Emanuele III...Anno in cui si svolse la gara nazionale di tiro patrocinata dallo stesso Vittorio Emanuele di Savoia e dove come comitato d’onore vi furono diverse autorità del tempo ivi compreso il Sindaco di Genova di allora Francesco Pozzo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Degrado poligono storico Veilino, il caso arriva a Tursi

GenovaToday è in caricamento