menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tursi, in servizio 38 nuovi agenti della Municipale

Si tratta di 25 uomini e 13 donne formati da Comune, Università e Regione: a loro il compito di vigilare sul decoro e il degrado in città

Sono 38 i nuovi agenti della polizia Municipale entrati ufficialmente in servizio mercoledì 14 marzo, dopo la presentazione a Palazzo Tursi e la benedizione del cardinale Angelo Bagnasco.

Si tratta di 25 uomini e 13 donne che hanno svolto il corso per nuovi agenti di polizia Municipale organizzato dal Comune insieme con il dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Genova e Regione Liguria: ognuno di loro nelle prossime settimane inizierà a lavorare per le strade della città.

L’assessore comunale alla Legalità, Stefano Garassino, che in mattinata ha preso parte al saluto nella cattedrale di San lorenzo insieme con il comandante vicario del corpo della Municipale, Monica Bocchiardo, a Genova Today aveva spiegato che i nuovi agenti verranno impiegati soprattutto per potenziare i controlli nei quartieri, con attenzione particolare al decoro urbano. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E sulla polemica legata al Daspo per chi fruga nei cassonetti, su cui proprio i nuovi agenti potrebbero ritrovarsi a vigilare (e a staccare sanzioni), l’assessore ha chiarito che «nessuno colpirà chi prende cose per fame, ma solo chi getta fuori roba rendendo i punti Amiu non igienici», ricordando poi che «il regolamento comunale, così come indicato dal decreto Minniti, già prevede una multa per chi asporta dai cassonetti la roba il fatto che non sia applicata è un altro paio di maniche. Ma noi abbiamo puntualizzato di non mettere le mani nella spazzatura, cosa che tra le altre cose era appunto già prevista». 

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Coronavirus

Coronavirus: altri 15 decessi, il più giovane aveva 61 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento