menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina in piazza De Ferrari, arrestato minorenne

Dopo aver aggredito e rapinato un minorenne in piazza De Ferrari, si sono recati allo Stadium della Fiumara, da cui sono stati allontanati perché ubriachi. Per uno dei due, con precedenti, è scattato l'arresto

Insieme a un complice ha aggredito e rapinato un diciottenne in piazza De Ferrari. La rapina è avvenuta nella tarda serata del 24 marzo scorso. Per questo la polizia, coordinata dalla Procura presso il Tribunale per i Minorenni di Genova, nella giornata di sabato 27 aprile ha dato esecuzione all'ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di un 16enne di origine albanese.

Il provvedimento restrittivo, emesso dall'autorità giudiziaria, è scaturito a seguito di indagini svolte dal commissariato Cornigliano in relazione a una rapina commessa ai danni di un giovane, che era stato aggredito da due ragazzi per strappargli una collanina in oro.

La vittima, dopo aver raccontato il fatto a una volante intervenuta sul posto e fornito una descrizione dettagliata dei due soggetti che lo avevano aggredito, era stato medicato al pronto soccorso per le ferite riportate, con una prognosi di otto giorni. Il giorno successivo, una pattuglia del commissariato Cornigliano ha identificato nella zona di Rivarolo un giovane, che sembrava corrispondere alla descrizione diramata, rivelatosi in seguito essere uno dei due aggressori.

Le indagini, condotte con rapidità anche in ragione dell'efferatezza dell'aggressione e dell'età della vittima, hanno consentito una ricostruzione dei fatti da cui è emerso sin da subito che i responsabili della rapina, entrambi minorenni, poche ore dopo l'aggressione in piazza De Ferrari si erano recati presso lo Stadium della Fiumara, dove era in corso un evento musicale, presumibilmente con l'intenzione di individuare altre potenziali vittime da derubare. I due però, ubriachi e privi di biglietto, erano stati allontanati dal personale addetto alla sicurezza, coadiuvato dagli agenti del commissariato Cornigliano in servizio.

Nel corso delle indagini sono stati raccolti gravi e concordanti indizi di colpevolezza a carico di entrambi i minorenni, nei confronti due uno dei quali, in ragione dei molteplici precedenti penali specifici, l'autorità giudiziaria ha disposto la misura cautelare più restrittiva.

Il minorenne è stato rintracciato nella sua abitazione intorno alle ore 11 di sabato mattina dagli agenti della squadra investigativa del commissariato Cornigliano e successivamente accompagnato presso il carcere minorile di Torino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo, parla l'esperto: «Ecco come mai stavolta il fenomeno è così intenso»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento