rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca Centro / Piazza Raffaele de Ferrari

De Ferrari: decine di mani dal suolo per dire no al razzismo

L'installazione, firmata da Arte Resistente Genova, è comparsa venerdì mattina sui gradini di Palazzo Ducale suscitando molta curiosità

Decine di mani che spuntano dal suolo, a ricordare quelle che si tendono disperatamente dalle onde per chiedere di essere salvate: è l’installazione che è spuntata venerdì mattina in piazza De Ferrari, davanti all’ingresso di Palazzo Ducale, un’opera “rivendicata” dal gruppo Arte Resistente Genova.

«Che la pietà non vi rimanga in tasca», è una delle citazioni comparse sui cartelli a corredo dell’installazione, posizionata alle prime luci dell’alba: «Democratici, socialisti, comunisti, liberali, progressisti, repubblicani, radicali, anarchici, antifascisti e antirazzisti tutti, siamo un gruppo di cittadini che ha deciso di rispondere all’appello lanciato il 3 febbraio ad Atri, in Abruzzo - spiegano da Arte Resistente Genova - Anche a Genova abbiamo deciso di realizzare un’installazione artistica contro le politiche disumane della Lega di Salvini. Tra queste mani che affondano, silenti come coloro che ogni giorno perdono la vita nel Mediterraneo, c'è ancora il nostro coraggio resistente, che quotidianamente persegue Umanità, diritti, contro tutte le forme di razzismo, discriminazione, xenofobia»

«Sono mani di cartone sparpagliate sulle piazze delle nostre città e dei nostri quartieri che trasformano la pietra e l’asfalto nel Mediterraneo che chiede aiuto - proseguono - La nostra protesta pacifica e civile crede fermamente che il confronto quotidiano e il rispetto delle diversità siano alla base di ogni sapere. Oggi più che mai non possiamo fare finta di non vedere, è importante rafforzare il valore di una comunità accogliente».

Tante le persone che si sono fermate a osservare incuriositi l’installazione e a scattare foto, soddisfacendo almeno in parte lo scopo: «Nell'indifferenza muore la nostra umanità.  Nella paura annega la nostra solidarietà. Questa installazione artistica è una grande opera di Umanità. Restiamo umani».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Ferrari: decine di mani dal suolo per dire no al razzismo

GenovaToday è in caricamento