menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Genova d'azzardo, il gioco cresce | Vincenzi: "Una malattia"

Un aumento del 63% in 5 anni contro una media nazionale del 34%. Questi idati che rendono Genova regina inaspettata del gioco d'azzardo. Marta Vincenzi dichiara: "Non è un vizio, è una malattia"

Gli italiani nel 2011 hanno speso 76.5 miliardi di euro per il gioco d'azzardo, di cui 10 miliardi incassati dallo Stato. Ma a Genova il gioco d’azzardo è cresciuto quasi del doppio: +63% rispetto al passato.

Che l'Italia fosse il primo Paese in Europa per volume d’affari del gioco d’azzardo e il terzo al mondo era risaputo, il particolare risultato di Genova, invece, lascia tutti spiazzati. Sono presenti 2.007 esercizi con ‘macchinette’ e in 5 anni Genova, tra il 2005 e il 2010, ha visto una crescita del 63% dei locali di scommesse, contro una media nazionale del 34%.

A livello nazionale, nonostante il divieto di legge, sarebbero circa 550.000 i minorenni giocatori. “Ci troviamo di fronte a una malattia, non a un vizio – ha commentato il sindaco di Genova, Marta Vincenzi -, c’é un problema di offerta di mercato che va affrontato”.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo, parla l'esperto: «Ecco come mai stavolta il fenomeno è così intenso»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento