rotate-mobile
Cronaca

Condannato al Daspo, ma il tifoso in foto non era lui

Per uno scambio di persona un ultrà del Genoa era stato condannato a 5 anni

Uno scambio di persona era costato caro a un giovane tifoso del Genoa che era stato condannato a un Daspo di 5 anni con il divieto di recarsi allo stadio per un lancio di fumogeni durante Genoa-Chievo dello scorso mese di aprile per il quale erano stati condannati complessivamente sei ultrà del Grifone. Per identificarli erano state utilizzate fotografie e video della partita incriminata.

La fotografia incriminata

Il 20enne aveva però fatto ricorso sostenendo di non essere stato lui a lanciare i fumogeni in campo e, grazie alle indagini e a una perizia sulla fotografia che aveva portato alla sua condanna è stato stato definitivamente scagionato. C'era stato uno scambio di persona. Il 20enne potrà quindi recarsi allo stadio già stasera, sabato 26 agosto, in occasione di Genoa-Juventus.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condannato al Daspo, ma il tifoso in foto non era lui

GenovaToday è in caricamento