Cronaca

Camogli, travolse e uccise una donna in mare: 2 anni all'ormeggiatore

Daniel Lagno, lo skipper che nell'agosto del 2013 travolse con il motoscafo la 49enne Vittoria Castellini, ha patteggiato una pena da scontare con la condizionale

Due anni da scontare con la condizionale: questa la pena inflitta a Daniel Lagno, l’ormeggiatore che nell’agosto del 2013 travolse e uccise al largo di Camogli la 49enne Vittoria Castellini, cameriera residente a San Bartolomeo, frazione di Sori.

Il verdetto del giudice Marco Panicucci, che aveva già rigettato la richiesta di patteggiamento a un anno e 6 mesi, è arrivato dopo che la famiglia della vittima, sposata e madre di due figli, era stata già risarcita dall’assicurazione. Il magistrato ha inoltre confermato la sospensione della patente nautica per altri 6 mesi, già emessa dalla Capitaneria di Porto.

L’episodio risale al 2 agosto del 2013: la Castellini, che lavorava come cameriera all’Hotel Continental di Santa Margherita ed era un’appassionata di nuoto, si era tuffata a Camogli per raggiungere Recco a nuoto e durante la traversata è stata travolta dalle eliche dell’imbarcazione guidata da Lagno, ormeggiatore 35enne residente a Camogli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camogli, travolse e uccise una donna in mare: 2 anni all'ormeggiatore

GenovaToday è in caricamento