Crollo Torre Piloti, chieste le condanne per la posizione pericolosa: 5 anni per Angrisano

La richiesta del pm per l'ex comandante del Porto di Genova ed ex comandante generale della Capitaneria è la più alta. Altre 10 persone sono imputate nel processo

Adele Chiello Tusa, la madre di Giuseppe Tusa, in tribunale

Cinque anni per l’ammiraglio Felicio Angrisano, ex comandante del Porto di Genova ed ex comandante generale della Capitaneria: la richiesta di condanna è arrivata nel corso dell’udienza che si è tenuta martedì mattina alla Fiera di Genova nell’ambito del processo sulla collocazione della Torre Piloti, crollata il 7 maggio del 2013 durante la manovra della nave cargo Jolly Nero. 

Gli imputati nell’ambito del processo Torre Piloti bis sono 11: oltre ad Angrisano, a giudizio ci sono l’ex commissario del Comitato autonomo portale, Fabio Capocaccia, gli ex dirigenti dell’ente Angelo Spaggiari e Paolo Grimaldi, Ugo Tomasicchio e Mario Como, rispettivamente il presidente e il membro della sezione del Consiglio superiore dei lavori pubblici, e ancora l’ufficiale della Capitaneria, Paolo Tallone, Gregorio Gavarone e Roberto Matzedda dei Rimorchiatori riuniti, e Giovanni Lettich e Sergio Morini per la corporazione Piloti.

 Per il sostituto procuratore Walter Cotugno, magistrato incaricato del fascicolo, Angrisano sarebbe però “il soggetto più responsabile di tutti”, perché “riveste due distinte posizioni di garanzia, comandante del porto e datore di lavoro, e in entrambi è responsabile”. L'accusa è di omicidio colposo, mentre per costruttori e progettisti è di crollo colposo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La tragedia della Torre Piloti ha causato la morte di 9 persone, e dall’inchiesta sul crollo è nata una seconda inchiesta, quella relativa al luogo in cui la torre è stata costruita, grazie anche all’impegno di Adele Chiello Tusa, mamma di Giuseppe Tusa, una delle vittime. Le altre vittime sono Francesco Cetrola, 38 anni, Marco de Candussio, 39, Daniele Fratantonio, 30, Giovanni Iacoviello, 35, Davide Morella, 33, Michele Robazza, 44, Sergio Basso e Maurizio Potenza, 50 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ex Rinascente, da ottobre arriva Axpo: inaugurazione con un omaggio a Genova

  • Schianto in sopraelevata, muore una ragazza di 28 anni

  • Elezioni regionali Liguria 2020, Toti oltre il 50%. Sansa: «Avventura finita»

  • Elezioni regionali, la mappa del voto a Genova

  • Un Premio Oscar a Genova: Helen Mirren pranza in una trattoria del centro

  • Coronavirus, individuato secondo cluster a Genova

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento