Sciolto un altro Comune, è la volta di Crocefieschi

Lo scioglimento con nomina di un commissario prefettizio è stato determinato dalle dimissioni del sindaco, divenute efficaci ed irrevocabili in data 18 luglio 2019

Dopo Zoagli e Cogoleto, con provvedimento in data 18 luglio 2019 il prefetto di Genova, Fiamma Spena, ha sospeso il consiglio comunale di Crocefieschi, avviando la procedura di scioglimento dello stesso ai sensi dell'articolo 53, comma 3 e dell'articolo 141, comma 1, lett. b) n. 2 del D.Lgs. n. 267/2000.

La sospensione è stata determinata dalle dimissioni del sindaco, divenute efficaci ed irrevocabili in data 18 luglio 2019, con conseguente impossibilità di assicurare il normale funzionamento degli organi elettivi e pregiudizio della capacità di adottare tutte le decisioni necessarie per la vita della civica amministrazione.

È stato nominato commissario prefettizio per la provvisoria gestione dell'ente Marcello Urso, vice prefetto aggiunto in servizio presso la prefettura di Genova.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in centro storico, bimba di tre anni muore cadendo dalla finestra

  • Precipita da un viadotto sull'A26 per fare pipì, gravissimo in ospedale

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • Orche in porto, i timori di un gruppo di esperti: «Il piccolo sta morendo»

  • È morto Carlo Biondi, figlio di Alfredo

  • Orche "superstar", nuovo avvistamento in porto: «Spettacolo mozzafiato»

Torna su
GenovaToday è in caricamento