menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mucche al pascolo sul campo dove giocò Pruzzo: allevatore assolto

L'accusa di introduzione di animali nel fondo altrui è crollata poichè non è stato possibile determinare se fosse stato il proprietario del bestiame ad aprire il cancello. L'episodio risaliva al novembre del 2008

L'allevatore accusato di aver fatto pascolare le sue mucche e i suoi vitelli nel campo di calcio di Crocefieschi dove, da giovane, giocò l'ex attaccante di Genoa e Roma Roberto Pruzzo è stato assolto. Il fatto in questione risale al novembre del 2008 quando, a causa del clima rigido, una quindicina di bovini scese dalle falde del monte Antola fino a valle in cerca di erba più tenera. Denunciato dal sindaco per il danneggiamento del terreno di gioco l'allevatore è stato assolto dall'accusa di introduzione di animali nel fondo altrui per mancanza di prove, non è infatti stato possibile determinare se sia stato lui ad aprire il cancello per far entrare la mandria

Il proprietario del bestiame non era nuovo a episodi di questo genere. Qualche anno prima fu condannato in primo grado quindi assolto in appello poichè la sua mandria, composta da circa 170 capi, era scesa dalle colline invadendo le strade di alcuni paesi della zona. In quella circostanza gli animali furono sequestrati dal giudice. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, da lunedì tutta la Liguria in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento