Tentato omicidio di Crocefieschi, la vittima si risveglia. Il padre stroncato da un malore

Dopo due settimane di come farmacologico, Giancarlo Bondanza è stato trasferito dal reparto di Rianimazione a quello di Terapia Intensiva. Ma un'altra tragedia si è abbattuta sulla famiglia

Si fa sempre più difficile la risoluzione del mistero che avvolge la brutale aggressione di Giancarlo Bondanza, il 57enne di Crocefieschi che la sera dell’Epifania è stato colpito al volto con un proiettile sparato da un uomo che si è poi dato alla fuga facendo perdere le sue tracce.

Pur essendo uscito dal coma farmacologico in cui è rimasta per  quasi due settimane, l’uomo resta infatti confuso, ha difficoltà a muoversi e a parlare, e in generale non sembra lucido abbastanza da rispondere alle domande dei carabinieri, dovendo anche fare i conti con la perdita dell'occhio destro, colpito dal proiettile.

In questi giorni è stato trasferito dal reparto di Rianimazione a quello di Terapia Intensiva dell'ospedale San Martino, dove le sue condizioni vengono costanemtente monitorate. Nessun nuovo indizio arriva dunque a gettare un po’ di luce su quanto sia esattamente accaduto nel casolare in località Vallegge che Bondanza condivideva con il padre, Francesco, morto qualche giorno fa nella casa di riposo in cui era stato ricoverato dopo l’aggressione al figlio. 

L’uomo, 90 anni, è stato stroncato da un malore dopo giorni difficilissimi che lo avevano pesantemente provato. Un’altra tragedia per la famiglia Bondanza, che complica ulteriormente le indagini, già difficili, dei carabinieri: l’anziano era l’unico testimone di quanto successo la sera dell’Epifania, l’unico ad avere visto, seppur di sfuggita, la persona che ha aggredito il figlio, che aveva descritto come un uomo robusto con accento genovese.

Le speranza degli investigatori, adesso, sono tutte nell’esito del test dello stub (usato per accertare se una persona abbia o meno sparato) cui hanno sottoposto tre persone vicine a Bondanza, che nei giorni precedenti hanno avuto con lui contatti e che potevano avere un movente per aggredirlo. I risultati dovrebbero arrivare nei prossimi giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in centro storico, bimba di tre anni muore cadendo dalla finestra

  • Precipita da un viadotto sull'A26 per fare pipì, gravissimo in ospedale

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • Orche in porto, i timori di un gruppo di esperti: «Il piccolo sta morendo»

  • È morto Carlo Biondi, figlio di Alfredo

  • Orche "superstar", nuovo avvistamento in porto: «Spettacolo mozzafiato»

Torna su
GenovaToday è in caricamento