menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il vento abbatte la croce sul monte Fasce, i residenti: «Raccolta fondi per ripristinarla»

Considerata da molti uno dei simboli della città, ha ceduto alle fortissime raffiche di vento e alla tempesta di fulmini. Ma i residenti non si rassegnano a non vederla più sulla vetta

Vigilava sulla cime del monte Fasce da oltre un secolo, 100 anni in cui ha resistito impassibile a tutti gli effetti del maltempo. Sino a lunedì notte: la croce del Fasce, un simbolo per molti genovesi, ha ceduto davanti alla “tempesta perfetta” che si è abbattuta su tutta la Liguria tra lunedì e martedì.

Alta 14 metri, la struttura di ferro era stata posizionata a inizio ‘900, e nel corso degli anni si era “mescolata” ai ripetitori televisivi e radiofonici. Per escursionisti e residenti del levante genovese, però, la sua silhouette era rimasta inconfondibile, nonostante la ruggine e i danni causati dallo scorrere del tempo e dalle intemperie. Nemmeno con i suoi 3.500 kg la croce è però riuscita a resistere alla furia del vento e alle raffiche da oltre 100 km/h che hanno spazzato la regione nei giorni scorsi. 

E così i residenti di Bavari e Apparizione, dopo avere tristemente preso atto della caduta, hanno deciso di attivarsi: «Sta prendendo sempre più corpo l’idea di organizzare una raccolta fondi per ripristinarla», si legge sui gruppi Facebook di quartiere, dove è tanto il dispiacere per quanto accaduto. 

«Era confusa tra i ripetitori, ma per chi l’aveva vista quando si ergeva da sola è come sentirsi un po’ meno protetto», scrive Ivaldo Castellani, mentre Maria Grazia Profumo aggiunge che «ho 62 anni e per me era un simbolo di Genova, spero la riposizioni, troppi bei ricordi». E pur ammettendo in molti che le priorità della regione e della città in questo momento sono altre, la tristezza è tanta e la voglia di rivedere la croce sulla vetta del monte Fasce è tanta: «Quella era "A Croxe do Fasce" per chiunque, punto e basta», e si farà tutto il possibile per rimetterla al suo posto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caos autostrade: code anche in serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Costume e società

    Il poeta Guido Gozzano e quelle mangiate alla "Marinetta" di Genova

  • Costume e società

    Cosa vuol dire "stanco"? Storia di un "falso amico" genovese

Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento