menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Costa Concordia, ultima tappa verso la fine

A inizio settembre l'ultimo viaggio in acqua fino al bacino 4 del porto di Genova

Manca davvero poco ormai per la demolizione totale della Costa Concordia, naufragata dopo il clamoroso e per certi versi incredibile incidente del 13 gennaio 2012 presso l'isola del Giglio. La tappa conclusiva sarà lo smantellamento di quel che resta, davvero poco, dell'imponente imbarcazione del gruppo Carnival: i trenta cassoni allestiti per mantenerla a galla in funzione del viaggio dalla Toscana a Genova sono stati via via rimossi, insieme a numerose parti dello scafo e dei ponti e al momento ne restano soltanto due.

La Concordia era stata costruita alla Fincantieri di Sestri Ponente e varata il 2 settembre 2005: fu battezzata il 7 luglio 2006 dalla modella Eva Herzigova nel porto di Civitavecchia. La crociera inaugurale iniziò il 9 luglio 2006. L'incidente ha provocato 32 morti tra i passeggeri e l'equipaggio della Costa Concordia; la morte di un sommozzatore mentre era intento a collaborare nei lavori di rimozione del relitto, avvenuta il 1 febbraio 2014, ha portato a 33 il numero delle vittime collegate all'evento. 

A bordo della nave erano presenti 4229 persone, di cui 1013 membri dell'equipaggio (77 membri del personale di coperta, 58 del personale di macchina e 878 del personale alberghiero e addetto ai servizi) e 3216 passeggeri. 

La nave fra circa due settimane verrà spostata dall'attuale "superbacino" al bacino numero 4, la data esatta sarà fissata lunedì prossimo: sarà l'ultimo viaggio via mare, poi l'attende la terraferma e la rimozione delle strutture rimanenti e lo smaltimento del materiale di risulta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento