Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

L'ultimo viaggio della Concordia, da Voltri all'ex Superbacino per la demolizione

Il relitto della nave da crociera, arrivato nel capoluogo ligure lo scorso luglio, verrà presto rimorichiato nell'area dell'ex Superbacino per le ultime operazioni di smantellamento

Si avvicina l’ultimo viaggio della Costa Concordia: il consorzio Ship Recycling, incaricato di provvedere allo smantellamento e al riciclo della nave da crociera che nel gennaio del 2012 è naufragata al largo dell’isola del Giglio, ha annunciato che la fase di alleggerimento si è conclusa e che il relitto è pronto a lasciare il porto di Pra'-Voltri per il trasferimento nel molo ex Superbacino di Genova.

La manovra, che vedrà la Concordia trainata dai rimorchiatori per 10 miglia all’esterno della diga foranea, avverrà molto probabilmente nei primi giorni della settimana prossima, condizioni meteo-marine permettendo: «La nave è stata alleggerita di oltre 5.700 tonnellate di materiali (arredi e allestimenti interni) che hanno consentito di raggiungere il pescaggio necessario per il trasferimento», ha fatto sapere in una nota il consorzio, che sta aspettando l’autorizzazione formale da parte delle autorità.

L’operazione durerà circa 24 ore e comprenderà la manovra di uscita dal porto di Pra'-Voltri, dove era arrivata lo scorso luglio dal Giglio, la navigazione (che ha una durata prevista di 11 ore) e le manovre di ingresso e ormeggio nell’area ex Superbacino. Una volta giunta nel porto di Genova, la nave verrà ulteriormente alleggerita con lo smantellamento delle strutture dei ponti dal 2 al 14 e la rimozione degli arredi interni, dopodiché il relitto verrà preparato per essere rimorchiato nel bacino di carenaggio, dove verrà definitivamente demolito.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ultimo viaggio della Concordia, da Voltri all'ex Superbacino per la demolizione

GenovaToday è in caricamento