Esclusione di Aspi dalla costruzione del nuovo ponte, la Consulta: «Non illegittima»

A sostenere la necessità di una pronuncia da parte della Consulta è stato il Tar ligure, a cui Aspi si è rivolta dopo l'esclusione dai lavori di costruzione del nuovo viadotto

Mentre tiene banco la polemica per la decisione di affidare il nuovo viadotto autostradale sul Polcevera ad Aspi, a Consulta si è pronunciata sul 'decreto Genova', che ha di fatto escluso Autostrade dalla costruzione del nuovo ponte. I giudici costituzionali hanno esaminato nell'odierna camera di consiglio le questioni sollevate dal Tar della Liguria riguardanti numerose disposizioni del 'Decreto Genova'. In attesa del deposito della sentenza, l'Ufficio stampa ha fatto sapere che la Corte ha ritenuto non fondate le questioni relative all'esclusione legislativa di Aspi dalla procedura negoziata volta alla scelta delle imprese alle quali affidare le opere di demolizione e di ricostruzione.

In tarda mattinata è iniziata la trattazione in udienza pubblica, che alle ore 13 è stata sospesa per riprendere nel pomeriggio alle ore 16. Il 'Decreto Genova', varato all'indomani del crollo di ponte Morandi, avvenuto il 14 agosto 2018 causando la morte di 43 persone, aveva dato il via libera alla nomina di un commissario straordinario per la ricostruzione e il ripristino in somma urgenza del viadotto. I lavori, pagati da Aspi, sono stati affidati al consorzio Per Genova, con l'esclusione di Aspi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quest'ultima, senza chiedere la sospensione dei lavori, ha impugnato il provvedimento davanti al Tar ligure, che ha posto questioni di legittimità costituzionale e, nella fattispecie, quelle relative alla preclusione del diritto di Aspi di attivarsi in quanto concessionaria in forza di alcune clausole della convenzione, del diritto di presentare un'offerta nell'ambito della procedura negoziata, dei costi degli espropri e della ricostruzioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genoa, cinque nuovi acquisti per Maran

  • Paola Cortellesi è Petra, l'ispettore genovese: «Il mio personaggio non fa la femminista, lo è»

  • Violenza sessuale in ospedale, ausiliario approfitta di una paziente in anestesia

  • Coronavirus, caso positivo al Liceti di Rapallo, classe in quarantena

  • 'Boom' di accessi ai pronto soccorso, ambulanze ferme al Galliera

  • Covid-19, Bassetti: «Con questo virus conviveremo per i prossimi anni»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento