Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Cornigliano / Corso Ferdinando Maria Perrone

"Brucia" il semaforo, fermato aggredisce i poliziotti: nello zaino un coltello e cocaina

L'uomo, un 42enne genovese, è stato bloccato a bordo della sua moto: davanti agli agenti ha dato in escandescenze

Ha "bruciato" il semaforo di corso Perrone a bordo della sua moto, e quando la polizia lo ha fermato ha dato in escandescenze aggredendo gli agenti.

È successo domenica pomeriggio: a finire in manette per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate è stato un 42enne genovese, che nello zaino aveva un coltello a serramanico e alcune dosi di cocaina.

L’uomo è stato visto da una volante passare con il rosso al semaforo ed è stato immediatamente fermato. Inizialmente ha finto di collaborare, per poi reagire con violenza quando gli operatori hanno voluto approfondire il controllo. Con il casco ancora calzato, ha spintonato un agente ed è fuggito a piedi in direzione Pontedecimo. Raggiunto dagli agenti, dopo una breve lotta è stato bloccato.

All’interno dello zaino, oltre al coltello, sono stati rinvenuti 4 involucri contenenti cocaina. Per questo motivo gli è stata ritirata la patente ed è stato sanzionato amministrativamente. Inoltre, gli è stato elevato un verbale per infrazione al codice della strada.

Pluripregiudicato, è stato processato questa mattina per direttissima.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Brucia" il semaforo, fermato aggredisce i poliziotti: nello zaino un coltello e cocaina

GenovaToday è in caricamento