È sul punto di lanciarsi nel vuoto, ma i poliziotti sono lì e lo salvano

Provvidenziale intervento della polizia nel giorno di Santo Stefano in corso Gastaldi. Mentre due agenti continuavano a parlare con l'aspirante suicida dalla strada, due colleghi sono riusciti a entrare in casa e metterlo al sicuro

Immagine di repertorio

Fermare pericolosi criminali o concludere con successo importanti operazioni è di certo una soddisfazione per gli agenti della polizia. Ma niente, ci sentiamo di dire, lascia un segno profondo come riuscire a salvare una vita umana. Non per tutti le feste sono momenti di allegria e, per chi è solo, il rischio è quello di farsi prendere dalla sconforto.

Nella mattina di sabato 26 dicembre in corso Gastaldi alcuni condomini hanno notato un uomo anziano in piedi sul cornicione oltre la finestra. Immediatamente avvertiti i soccorsi, è giunta dopo pochi minuti una volante del commissariato San Fruttuoso, seguita a ruota da due volanti della Questura.

I poliziotti hanno constatato come l'anziano si trovasse in posizione eretta su un piccolo cornicione di una finestra con gran parte del corpo totalmente nel vuoto. Vista la gravità della situazione, notando la precaria stabilità fisica dell'uomo, che, tremolante, si sporgeva quasi a volersi lasciare cadere nel vuoto, e capendo che ogni secondo passato ad attendere ulteriori soccorsi sarebbe potuto essere fatale, i poliziotti sono saliti al quarto piano dello stabile.

Due colleghi si sono posizionati in strada, tenendo sempre a vista l'anziano, e cercando d'instaurare con lui un rapporto di fiducia al fine sia di impedirgli di compiere l'insano gesto e sia di distrarlo per agevolare il lavoro dei colleghi. Una volta al piano, individuato l'appartamento, gli agenti sono riusciti a entrare in casa, dove, in modo molto cauto per scongiurare gesti estremi dell'anziano, hanno raggiunto una camera dove si vedeva di spalle l'uomo, che, non accortosi della presenza dei poliziotti dietro di lui, continuava a ripetere agli agenti sottostanti di andarsene perché si sarebbe voluto lanciare.

I poliziotti, notando come l'anziano avesse un evidente tremore alle gambe quasi dovessero cedere da un momento all'altro, senza esitare, lo hanno tirato a loro mettendolo al sicuro. Visitato da personale medico, l'uomo, genovese di 82 anni, è stato trasportato all'ospedale San Martino per ulteriori accertamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferrari distrutta per Marchetti mentre si allena a Pegli

  • Covid, firmato il nuovo dpcm: spostamenti, asporto e scuola, cosa prevede

  • Liguria in zona arancione con i nuovi parametri: cosa cambia

  • Il genovese "Fotografo dei Puffi" conquista i social: «Così faccio conoscere la Liguria con fantasia e ironia»

  • Liguria gialla o arancione da domenica, attesa per la nuova ordinanza

  • Bassetti: «Gli studi seri dimostrano che il plasma iperimmune è come non usare nulla»

Torna su
GenovaToday è in caricamento