rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca Quarto / Corso Europa

Corso Europa: nuovi limiti di velocità, parte la sperimentazione

Conto alla rovescia per l'ennesima novità che riguarda la principale arteria del levante cittadino, teatro negli ultimi mesi di una pioggia di multe per automobilisti e motociclisti

Cambiano i limiti di velocità in corso Europa. La sperimentazione entrerà in vigore da giovedì 15 settembre 2022. In sintesi il limite verrà uniformato a 60 km/h, salvo in prossimità delle pensiline poste alle fermate degli autobus dove resta 30 km/h. Lo dispone l'ordinanza numero 667 del 31 agosto 2022, pubblicata sull'albo pretorio.

Insomma un sospiro di sollievo, anche se piccolo, per automobilisti e motociclisti. Per cercare di semplificare la vita a chi guida proviamo a riepilogare le telecamere che si incontrano in corso Europa, partendo da Nervi verso Brignole. Il ritorno, ormai è noto, è diverso, ma quello lo vediamo dopo. Non le contiamo perché sono davvero tante.

Passata l'Aci di Quinto è il caso di tenere bene sott'occhio il contachilometri. Poco dopo il semaforo seguente inizia il tratto coperto da tutor, che si conclude poco prima dell'incrocio con via Majorana. Si prosegue lisci fino sotto il cavalcavia don Bosco (non quello dell'autostrada, il successivo), oltrepassato il quale, poco dopo, c'è il velox che rileva la velocità istantanea. Da non dimenticare le telecamere che presidiano la linea gialla del bus. Le prime sono poste alle fermate, poi c'è quella poco prima dell'incrocio con via Timavo e via Isonzo.

Arrivati a Borgoratti, altezza stadio Carlini, s'incontra una delle cellule che ha mietuto più vittime perché finora, e sarà così fino al 15 settembre, il limite di velocità è di 50 km/h. Pochi metri dopo un'altra telecamera per controllare i transiti sulla corsia del bus, prima del semaforo all'incrocio con il pronto soccorso dell'ospedale San Martino, e poi ancora un'altra di fronte alla sede della Rai.

A completare l'opera ci sono i semafori T-red, che multano in automatico chi passa con il rosso, ma anche chi inavvertitamente arresta la marcia poco dopo la linea. Il primo del nostro tragitto s'incontra all'incrocio Isonzo/Timavo, il secondo all'altezza della Casa dello Studente e l'ultimo all'intersezione con corso Torino e corso Sardegna.

Al ritorno c'è una telecamera in più a cui prestare attenzione ed è posta nei pressi del viadotto che scavalca il torrente Sturla, ovvero poco dopo l'incrocio Isonzo/Timavo. Dall'attivazione dei nuovi dispositivi, solo pochi fortunati guidatori sono riusciti a transitare in corso Europa senza rimetterci denaro e punti della patente. Per dire che gli incidenti sono calati forse è ancora presto visto che non sono mancati decessi e veicoli capovolti, ma almeno da metà mese sarà meno cervellotico percorrere una delle principali arterie della città.

Ordinanza nuovi limiti velocità corso Europa

Dal 15 settembre in corso Europa sono stabilite, in via sperimentale, le seguenti prescrizioni:

• Direzione Levante:
È istituito il limite massimo di velocità di 60 Km/h sino al viadotto di raccordo con la via Via Donato Somma, ad integrazione di quanto disposto con Ordinanza Sindacale n.898 del 9-5-1967, ad eccezione dei tratti di seguito elencati, nei quali è puntualmente istituito il limite di velocita di 30 km/h;
a. Dal civ. n. 63 N. al civ. 91 N.
b. Dall’intersezione con la via Scribanti, per un tratto di 80 mt.;
c. Dal civ. n. 313 N. al civ. 335 N.;
d. Dalla via Isonzo al civ. n. 409 N.;
e. Dal civ. n. 663 N. al civ. 720 N.;
f. Dal civ. n. 799 N al civ. 840 N.

• Direzione Ponente
È istituito il limite massimo di velocità di 60 Km/h sino all’intersezione con la via Benedetto XV ad integrazione di quanto disposto con Ordinanza Sindacale n.898 del 9-5-1967, ad eccezione dei tratti di seguito elencati, nei quali viene puntualmente istituito il limite di velocita di 30 km/h;
a. Dal civ. n. 752 N. al civ.674 N.;
b. Dal civ. n. 444 N. alla scalinata che adduce a via Vigo/Via dell’Ombra;
c. Dal civ. n. 308 N. al civ.274 N.
d. Dal P.I. F7 e F9 sino all’intersezione con la via Mosso;
e. Dal civ. n. 752 N. al civ.67.

Il presente atto è reso noto al pubblico mediante la prescritta segnaletica stradale, installata nei tempi e modi previsti dalla vigente normativa.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corso Europa: nuovi limiti di velocità, parte la sperimentazione

GenovaToday è in caricamento