rotate-mobile
Che lusso

Inchiesta corruzione, cene, biglietti per lo stadio e per la Formula Uno offerti a Cozzani

Non solo il capo di gabinetto di Regione Liguria. Tra i beneficiari anche Toti, Biasotti e Bassetti

Cene, notti in hotel, biglietti per San Siro e per la Formula uno. Era generoso Mirko Paletti, tra gli indagati per corruzione nell'ambito dell'inchiesta della procura di La Spezia da cui è partito il terremoto che ha travolto la regione, portando agli arresti domiciliari del presidente, oggi sospeso, Giovanni Toti. Indagato a Spezia, come a Genova, è anche Cozzani, all'epoca sindaco di Portovenere e attuale capo di gabinetto di Regione Liguria. Secondo gli inquirenti, cene, notti e biglietti per stadio e gran premi, farebbero parte del disegno criminale con cui Paletti, anche lui ai domiciliari avrebbe cercato di ottenere utilità, ovvero l'agevolazione di alcuni investimenti sul territorio.

Tra i beneficiari delle cene Toti, Bassetti e Biasotti

Secondo la procura, dal 2017 Paletti avrebbe offerte cene gratuite o scontate, ospitalità presso gli hotel di famiglia, il 'Grand Hotel' a Portovenere e il 'Mirage' a Milano, a Cozzani che gliene faceva richiesta, ma anche a terze persone da questi indicate. Tra i nomi figurano Giovanni Toti, presente a una cena di trenta coperti offerta da Filcasa, società riconducibile agli hotel di Paletti. Non solo, tra i beneficiari ci sarebbero anche l'infettivologo Matteo Bassetti, l'ex presidente della Regione Sandro Biasotti e anche Jessica Nicolini, portavoce di Giovanni Toti e coordinatrice alle politiche culturali della Regione.

A proposito delle cene in hotel, alcuni giorni fa, Matteo Bassetti aveva spiegato al Secolo XIX: "Confermo di essere stato ospite al Grand Hotel di Porto Venere, fui invitato nel 2021 dal proprietario Paletti che mi conosceva, in effetti, per tramite di Cozzani. Sono stato una notte soltanto: sicuramente mi è stato fatto uno sconto, ricordo però di aver pagato la camera dei miei figli".

Tra i benefit, oltre alle cene e alle ospitalità negli hotel di lusso, biglietti per Milan-Lazio, Milan-Venezia e Milan-Atletico Madrid nel settembre del 2021 e per un Gran Premio di Formula Uno. 

Paletti, inoltre, secondo i magistrati, avrebbe promesso l'espansione commerciale nella vendita di acqua in Tetrapck della Of srl all'epoca dei fatti da poco costituita dal fratello di Matteo Cozzani, Filippo, anche lui indagato, e da un'altra socia, non indagata; società che per gli inquirenti sarebbe stata gestita di fatto anche da Matteo Cozzani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta corruzione, cene, biglietti per lo stadio e per la Formula Uno offerti a Cozzani

GenovaToday è in caricamento