rotate-mobile
L'unico in carcere

Inchiesta corruzione, il legale di Signorini valuta il riesame: "Priorità è che esca dal carcere"

L'avvocato a GenovaToday: "Le esigenze con il tempo vanno attenuandosi, al momento opportuno valuteremo quale strategia adottare"

"Nei prossimi giorni valuteremo quali istanze presentare, la priorità è la revoca della detenzione". A dichiararlo a Genova Today è Enrico Scopesi, avvocato che insieme alla collega Grazia Volo difende l'ex presidente dell'Autorità Portuale e attuale ad di Iren (sospeso) Paolo Emilio Signorini, in carcere con l'accusa di corruzione nell'ambito della maxi inchiesta della procura di Genova che ha portato anche agli arresti domiciliari nei confronti del presidente della Regione Giovanni Toti, dell'imprenditore Aldo Spinelli e del capo di gabinetto di Regione Liguria Matteo Cozzani.

"Valuteremo se ricorrere al Riesame, al momento in procura mi sembra siano impegnati su altri fronti", spiega Scopesi. I fronti sono gli interrogatori di garanzia, il primo dei quali ha riguardato proprio Signorini, che si è avvalso della facoltà di non rispondere. "Troppe carte da studiare dopo soli due giorni", aveva dichiarato Scopesi dopo l'interrogatorio per motivare la decisione di mantenere il silenzio. "Le carte sono davvero tante, mi sembra che all'interno ci siano molte altre posizioni che non mi sembrano collegate con il mio assistito", commenta l'avvocato a GenovaToday.

Scopesi questa mattina tornerà in carcere a Marassi a trovare Signorini; lo ha già fatto nei giorni scorsi: "Sta relativamente bene. La convivenza con Cannella? (il femminicida che nel 2022 uccise la moglie in Valpolcevera ed era stato condannato all'ergastolo, ndr) Non ne abbiamo parlato, l'ho appreso dai giornali. La priorità, ripeto, è quella di affrontare la questione cautelare, le esigenze con il tempo vanno attenuandosi, al momento opportuno valuteremo quale strategia adottare". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta corruzione, il legale di Signorini valuta il riesame: "Priorità è che esca dal carcere"

GenovaToday è in caricamento