menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Oltre 100 ovuli di cocaina nello stomaco, corriere della droga fermato in aeroporto

Scoperto dai funzionari dell'Agenzia delle Dogane, è stato portato al Villa Scassi, dove gli esami hanno portato alla luce la droga

Oltre 100 ovuli pieni di cocaina pronta per essere immessa sul mercato genovese: li aveva nello stomaco un uomo fermato seigiorni scorsi all’aeroporto di Genova, bloccato dai funzionari dell’Agenzia delle Dogane ai controlli.

L’uomo aveva ingerito poco meno di un chilo e mezzo di droga, l’equivalente di a circa 5.800 dosi. A insospettire i funzionari delle Dogane, l’atteggiamento particolarmente nervoso del viaggiatore al ritiro bagagli, che ha fatto scattare una prima perquisizione della valigia che portava con sé.

All’interno, i funzionari hanno trovato 5 ovuli e si sono insospettiti ulteriormente. Hanno quindi trasferito l’uomo all’ospedale Villa Scassi, dove un esame ha evidenziato la presenza di 116 ovuli all’interno dello stomaco, ingeriti per evitare i controlli.

ovuli stomaco

Quello che è stato rapidamente identificato come un corriere della droga è stato arrestato con l’accusa di traffico internazionale di stupefacenti, la cocaina sequestrata. Alla procura il compito di ricostruire i suoi spostamenti e capire da dove la droga sia arrivata, e a chi fosse destinata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Coronavirus

Coronavirus: altri 15 decessi, il più giovane aveva 61 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento