menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxi carico di alcol denaturato in partenza per la Nuova Zelanda sequestrato in porto

Circa 6mila litri intercettati dall’Agenzia delle Dogane e dalle Fiamme Gialle: verranno consegnati all’ospedale San Martino

Ancora un sequestro di materiale sanitario a Genova in tempi di emergenza da nuovo coronavirus. Questa volta i funzionari del reparto Antifrode dell’Ufficio delle Dogane di Genova e i finanzieri del II Gruppo della Guardia di Finanza hanno intercettato nel porto di Pra’, un carico di alcol denaturato che era pronto per essere esportato in Nuova Zelanda. 

Gli uomini dell’Agenzia delle Dogane e delle Fiamme Gialle hanno bloccato al Psa, circa 6mila litri di alcol etilico non denaturato, che sulla base delle disposizioni del commissario straordinario per l’emergenza Covid-19, Domenico Arcuri, sono stati consegnati immediatamente alla Protezione Civile regionale per la consegna all’ospedale San Martino

L’alcol verrà utilizzato per la produzione di igienizzanti e per supportare l’attività dei sanitari in questo periodo di emergenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Dati positivi, oggi saremmo in zona gialla»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento