menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, è mancato il giornalista e videomaker genovese Paolo Micai

Il giornalista e videomaker genovese era risultato positivo al coronavirus, ed era ricoverato da circa 15 giorni al San Martino

"Ciao Paolo, posso chiederti un aiuto?" E la risposta arrivava puntuale: "Certo, dimmi tutto!" Per un giovane videoperatore, Paolo era un'istituzione: sempre disponibile per un consiglio o per condividere una tecnica, un riferimento sicuro, onesto e competente. Un pioniere nel campo audiovisivo.

Soltanto tra gli ultimi progetti: il primo festival sui droni, su come utilizzarli e sulla sicurezza;  il lavoro al Nuovo Ponte realizzando dei timelapse in corso d'opera. Ma lui se ne è andato prima, portato via dal coronavirus. Scorrendo il suo profilo Facebook, tra un post di montaggio video e uno di riprese a 360°, le foto con la moglie e la figlia: un amore indescrivibile. Paolo a villa Bombrini con il collega Ugo e la loro Videvoyagers, Paolo operatore e regista di Mediaset, Paolo papà.

C'è una diretta che non dimenticherò: Paolo e sua moglie sulla ruota panoramica, sorridenti, abbracciati, lui col la videocamera in mano: Paolo, del mondo, ci offriva sempre la prospettiva migliore; impossibile spiegare quanto mancherà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento