Cronaca

Coronavirus, anche il Gaslini ferma le visite non urgenti

L'ospedale pediatrico mantiene la completa accessibilità per i pazienti provenienti da tutto il territorio nazionale, ma si concentra sulle urgenze, le emergenze e le attività indifferibili

È un’eccellenza a livello nazionale, e continuerà a lavorare come sempre, sospendendo però tutte quelle attività che possono essere posticipate: l’emergenza coronavirus in Liguria costringe anche l’ospedale pediatrico Gaslini a prendere provvedimenti, e sulla base delle indicazioni governatore e regionali, pur mantenendo la piena accessibilità per tutte le prestazioni sanitarie, si concentrerà su quelle di emergenza-urgenza e su quelle indifferibili. 

Le prestazioni  individuate come indifferibili  sono:

  • visite ambulatoriali codici U e B;
  • Trattamenti terapeutici/riabilitativi non rimandabili (chemio e radioterapie, trasfusioni, protocolli di sperimentazione in corso, terapie sostitutive, ecc.) e percorsi diagnostici finalizzati alla loro attivazione e/o follow-up;
  •  Prestazioni e procedure diagnostiche e/o terapeutiche in anestesia generale programmate (punture lombari, puntati midollari, diagnostica RM e TC, ecc.) che rispondono ai criteri di urgenza o indifferibilità;
  •  Attività di diagnosi prenatale in corso di gravidanza e di tutela della maternità, ad esclusione dei corsi pre-parto;
  •  Medicazioni e rimozioni gessi e tutori
  •  Screening neonatali tempo dipendenti (eco anche, screening audiologico neonatale, test del riflesso rosso, screening fibrosi cistica, ecc)

 Tutti gli interventi chirurgici classificati come afferenti alla classe di priorità A come definita dalle linee guida ministeriali salvo diversa e più puntuale valutazione clinica.

Sono invece sospese dal 10 marzo e sino almeno al 15 aprile le prestazioni sanitarie definibili come “differibili”, ossia quelle non presenti nell’elenco precedente, per tutti i pazienti provenienti da tutto il territorio nazionale. 

Dal 12 marzo 2020, inoltre, l’accesso alle prestazioni di laboratorio presso il Centro Prelievi del pad. 20  avverrà solo previa prenotazione. La prenotazione telefonica deve essere effettuata al numero 010.56362637 dalle ore 8.00 alle ore 16.00.
L’accesso diretto e senza prenotazione è previsto esclusivamente:

  • dalle ore 8.00 alle ore 9.00 per d onne in gravidanza che non devono fare curva da carico, dosaggio farmaci e pazienti in TAO (Terapia Anticoagulante Orale) non seguiti presso l’apposito centro specialistico Gaslini;
  • dalle ore 8.00 alle ore 10.00 per la c onsegna del materiale biologico

L’Istituto Gaslini, fanno sapere dalla direzione sanitaria, procederà attraverso i propri servizi a sospendere le prestazioni differibili come sopra individuate e già prenotate e si impegna a riprogrammare appena possibile quanto sospeso ricontattando direttamente l’utenza.

Anche le altre Asl liguri hanno preso provvedimenti similari per i loro ospedali, sopspendfedo anche le prenotazioni tramite Cup: obiettivo, razionalizzare le risorse e concentrarle sulla gestione dell'emergenza e sul previsto picco di casi, e dunque ricoveri, attesi per i prossimi giorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, anche il Gaslini ferma le visite non urgenti

GenovaToday è in caricamento