In via Sestri di notte, fermato dalla polizia si giustifica: «Controllavo che non ci fosse nessuno»

Denunciato un uomo originario del Bangladesh per violazione del decreto "Io resto a casa"

Passeggiava per le vie di Sestri Ponente alle 10 di sera senza un apparente motivo se non quello di «controllare che non ci fosse nessuno».

Questo, almeno, è quanto ha risposto un uomo originario del Bangladesh fermato dalla polizia mercoledì in tarda serata. Privo dell’autocertificazione necessaria per motivare gli spostamenti in questi giorni di emergenza per coronavirus, agli agenti del commissariato di Sestri Ponente ha chiarito di essere uscito solo per “vigilare” sulla presenza di persone in via Sestri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per l’uomo è quindi scattata la denuncia prevista in caso di violazione del decreto “Io resto a casa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bassetti: «In ospedale al primo sintomo influenzale per la paura che è stata trasmessa»

  • Covid, nuove regole in Liguria: alle superiori lezioni a casa a rotazione, "coprifuoco" in 4 zone di Genova

  • Covid, il coprifuoco per frenare il contagio: cosa succede nelle zone rosse. Ospedali in affanno

  • Dialetto curioso: "massacan", da dove deriva questa parola antichissima?

  • Non rispettano tempi di riposo, pioggia di multe per autisti di mezzi pesanti

  • Il postino di "C'è posta per te" arriva a Torriglia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento