menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giallo a Coronata, madre 21enne trovata morta in casa

L'episodio è avvenuto in salita Padre Umile, una traversa di via Coronata. Sul corpo della giovane marocchina non ci sarebbero segni evidenti di violenza

Tragedia nel quartiere di Coronata, dove una ragazza di 21 anni è stata trovata morta in casa l'altra sera dal marito trentenne, al suo rientro a casa insieme al figlioletto. È stato l'uomo a chiamare i soccorsi, purtroppo vani.

Il medico legale non ha potuto fare altro che constatare il decesso. L'episodio è avvenuto in salita Padre Umile, una traversa di via Coronata. Sul corpo della giovane marocchina non ci sarebbero segni evidenti di violenza e la prima ipotesi è che sia stata colta da un malore.

Sul posto è intervenuta anche la polizia. Sulla vicenda è stata aperta un'inchiesta. Forse già oggi, il pubblico ministero, Gabriella Dotto, affiderà al medico legale l'incarico di eseguire l'autopsia per stabilire le cause del decesso.

Il marito avrebbe detto agli agenti di essere uscito di casa intorno alle 16, per farvi rientro quattro ore più tardi, dopo aver portato il figlio a Villa Serra e aver fatto la spesa. L'altro giorno, Saida Landar sarebbe rimasta digiuna fino al tramonto, come impone il Ramadan e come stava facendo dal 18 giugno.

Al suo rientro, il trentenne ha pensato che la moglie stesse ancora riposando in cemera del figlio, ma quando si è avvicinato per svegliarla ha subito notato un rivolo di sangue fuoriuscire dal naso. Ora si attendono i risultati dell'autopsia per capire cosa abbia stroncato la vita di questa giovane mamma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento