Atto vandalico su un treno, raffica di ritardi

L'azionamento di un freno di emergenza su un treno a Cornigliano, questa mattina alle 7.30, ha comportato disagi e ritardi in tutto il Ponente

Non c'è pace per i pendolari genovesi. Questa mattina si sono registrati disagi fra le stazioni di Cornigliano e Genova. L'azionamento di un freno di emergenza in coda ha comportato che un treno, con a bordo 600 persone, sia rimasto fermo 25 minuti in stazione e abbia causato ritardi ad altri treni. A spiegare l'accaduto è l'assessore regionale ai Trasporti Gianni Berrino.

«Gli atti vandalici su mezzi di trasporto pubblico locale sono gesti idioti che danneggiano l'intera comunità già in tempi normali, ma in questo delicato momento di emergenza, dovuto al crollo del ponte Morandi, sono al limite del crimine. L'azionamento di un freno di emergenza su un treno a Cornigliano, questa mattina alle 7.30, ha comportato disagi e ritardi in tutto il Ponente e a farne le spese sono stati centinaia di pendolari e studenti, con ritardi di 25 minuti e con il coinvolgimento di dieci treni. Bravate di questo genere non devono ripetersi: richiamo al senso di responsabilità di ognuno perché certi gesti sono un'offesa a un'intera città e a tutti i cittadini liguri». Così Berrino esprime piena condanna agli autori del gesto vandalico verificatosi questa mattina sul treno regionale 21025 nei pressi della stazione di Genova Cornigliano.

Dopo il crollo del ponte Morandi sono più che raddoppiati, rispetto al 2017, i viaggiatori con abbonamento settimanale Liguria di Trenitalia (+119% solo questa settimana), mentre quelli acquistati dal 1 al 17 settembre sono incrementati del +60% rispetto al pari periodo del 2017. Il numero di viaggiatori su treno (abbonamenti mensili, settimanali e di corsa semplice regionale/sovraregionale) del mese corrente (dati riferiti al periodo 1-17 settembre) sono aumentati del +10% rispetto al 2017.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferrari distrutta per Marchetti mentre si allena a Pegli

  • La Liguria torna in zona gialla, ma si attende il nuovo (e più severo) dpcm: cosa si sa

  • Covid, firmato il nuovo dpcm: spostamenti, asporto e scuola, cosa prevede

  • Covid, la ricerca delle università di Genova, Okinawa e Francia: «Il distanziamento non basta»

  • Il genovese "Fotografo dei Puffi" conquista i social: «Così faccio conoscere la Liguria con fantasia e ironia»

  • Liguria in zona arancione con i nuovi parametri: cosa cambia

Torna su
GenovaToday è in caricamento