rotate-mobile
Cronaca Cornigliano

Cerca di sfondare la porta di casa dell'ex moglie, poi si scaglia contro i poliziotti

Un uomo di 32 anni è stato arrestato: la donna ha raccontato un’escalation di violenze dapprima verbali e psicologiche, poi anche fisiche a partire dal 2018, dopo la fine della relazione

Un 32enne originario dell'Ecuador è stato arrestato nella notte dalla polizia per atti persecutori, resistenza e minacce a pubblico ufficiale. 

L’uomo si è presentato nel cuore della notte presso l’abitazione della ex moglie a Cornigliano tentando di sfondare la porta e pretendendo di entrare. All’arrivo degli agenti ha cercato di nascondersi nel sottoscala ma è stato immediatamente scoperto e fermato, nonostante la violenta resistenza opposta con calci e pugni.

La donna, tranquillizzata dagli agenti, ha raccontato che l’ex dal 2018, anno in cui si sono separati, non ha mai accettato la fine della loro relazione e ha cominciato con un’escalation di violenze dapprima verbali e psicologiche, poi anche fisiche. Lei dopo qualche tempo, esasperata dalle sue vessazioni, aveva trovato il coraggio di denunciarlo. Dopo un periodo in cui sembrava essersi calmato, aveva però ripreso a tormentarla facendola ricadere in uno stato di costante paura. I poliziotti, valutando la gravità della situazione e proprio con l’intento di prevenire eventi ancora più drammatici, hanno proceduto all’arresto del 32enne che è stato portato nel carcere di Marassi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerca di sfondare la porta di casa dell'ex moglie, poi si scaglia contro i poliziotti

GenovaToday è in caricamento