rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Cronaca Via Francesco Rolla

Rissa a coltellate per un ingresso negato, chiuso circolo di Cornigliano

L'autorità giudiziaria ha disposto il sequestro penale del Puré di via Rolla dopo l'ennesimo episodio d violenza andato in scena nella notte tra sabato e domenica

Scattano i sigilli per il Puré, il circolo ricreativo di via Rolla, a Cornigliano, nella notte tra sabato e domenica teatro di una violenta rissa finita nel sangue.

L’autorità giudiziaria ha disposto per il locale il sequestro penale, incaricando la polizia Giudiziaria di apporre i sigilli agli ingressi: non è chiaro per quanto dovrà restare chiuso, ma tenendo conto del fatto che si tratta dell’ennesimo sequestro (in passato anche il questore ne aveva disposto la chiusura amministrativa per motivi di sicurezza dopo l’ennesima rissa) è probabile che il circolo non potrà accogliere clienti per diversi giorni.

La rissa all'alba di domenica

I fatti che hanno portato al provvedimento risalgono all’alba del 22 ottobre, quando gli agenti della Volanti sono accorsi in via Rolla dopo la segnalazione di una rissa fuori dal Puré. Al loro arrivo hanno trovato un giovane di origini ecuadoriane coperto di sangue per una coltellata al torace, e poco distante un gruppetto di altri tre cittadini sudamericani, tutti feriti, che cercavano di fuggire a piedi. Stando a quanto ricostruito dai poliziotti, la lite era scoppiata per il rifiuto da parte di uno dei titolari del circolo di fare entrare il giovane, ed era rapidamente degenerata con l’uso di una mazza da baseball e di un coltello. Il bilancio era stato di 6 arresti - compresi la madre del ragazzo e il patrigno - e di un provvedimento di sequestro.

La piaga dei finti circoli ricreativi in consiglio Comunale

La piaga dei finti circoli ricreativi, locali a gestione privata in cui spesso l’alcol scorre senza alcun limite e frequentemente teatri di episodi di violenza, affligge il ponente cittadino ormai da tempo, soprattutto Sampierdarena e Cornigliano, dove la presenza è molto alta. Sull’episodio del Puré è intervenuto anche Maurizio Amorfini, consigliere comunale della Lega Nord, che su Facebook ha fatto sapere di avere pronta un’interrogazione per l’assessore alla Legalità, Stefano Garassino, affinché il circolo venga chiuso definitivamente: «Ogni weekend il nostro quartiere diventa teatro di scontri tra sudamericani, lo scorso per poco non ci scappa il morto. Chiederò all'assessore di raccogliere l'appello dei cittadini di Campi e Cornigliano, questa discoteca va chiusa per sempre».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa a coltellate per un ingresso negato, chiuso circolo di Cornigliano

GenovaToday è in caricamento