menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sequestrata e picchiata dal fidanzato a due passi dal commissariato di polizia

Una ragazza di 22 anni è stata sequestrata in casa dal fidanzato in via Gattorno, proprio di fronte al commissariato di polizia di Cornigliano. Il giovane è stato arrestato

Ieri pomeriggio, verso le 17.15, una donna si è rivolta al 113 raccontando ai poliziotti di aver ricevuto diverse telefonate da parte della figlia, una ragazza di 22 anni, durante le quali, la stessa, in stato di agitazione, le aveva riferito di trovarsi in balia del fidanzato che la stava picchiando e che le impediva di lasciare l'abitazione in cui si trovava.

Nel corso della chiamata la donna ha raccontato che la figlia, da un po' di tempo, aveva intrecciato una relazione con un ragazzo albanese residente nella zona di Cornigliano ma non era stata in grado di fornire ai poliziotti né il nome né l'indirizzo dell'abitazione dell'uomo, tantomeno il numero di cellulare della ragazza. Soltanto durante una successiva chiamata la richiedente ha indicato il numero di cellulare della figlia riferendo di altre richieste d'aiuto arrivate telefonicamente.

Utilizzando il numero di cellulare fornito, gli agenti della sala operativa sono riusciti ad attivare la localizzazione del telefonino e a circoscrivere attorno a via Cornigliano la zona dalla quale provenivano le richieste d'aiuto.

Le tre volanti già impiegate per le ricerche sono state quindi dirottate su via Cornigliano e sulle vie limitrofe. Gli operatori hanno cercato di stabilire un contatto telefonico con la ragazza e, durante uno degli innumerevoli tentativi, gli agenti sono riusciti a rassicurarla e ad apprendere che l'abitazione si trovava in una via alberata nei pressi del commissariato di Cornigliano.

Grazie all'approfondita conoscenza del territorio, i poliziotti hanno concentrato le ricerche in via Gattorno, viale alberato non distante dal commissariato. Poco dopo, proprio lungo questo viale, i poliziotti hanno trovato la ragazza che, approfittando di un attimo di distrazione del suo aguzzino, era riuscita a scappare dall'appartamento.

La sua foto corrispondeva a quella appena inviata tramite whatsapp dalla sala operativa ai cellulari degli operatori delle volanti. Non distante un uomo che avanzava verso la ragazza e che, alla vista dei poliziotti, ha cercato di allontanarsi cambiando direzione.

Fermato e identificato il ragazzo, un albanese di 23 anni, privo di permesso di soggiorno, già noto alle forze dell'Ordine per reati contro la persona, ha ammesso di essere il fidanzato della 22enne.

Accompagnato in questura è stato arrestato per sequestro di persona e lesioni e condotto presso il carcere di Marassi a disposizione dell'autorità giudiziaria. La ragazza è stata accompagnata al pronto soccorso dell'ospedale Galliera, dove è stata medicata e dimessa con una prognosi di 10 giorni per contusioni varie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento