Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Cornigliano / Via Nino Cervetto

Esce di casa dopo una lite con la moglie, 36enne stroncato da malore

A trovare il marito ormai in fin di vita è stata proprio la donna, uscita a cercarlo dopo non averlo più visto tornare. Due settimane fa il cugino era morto, anche lui per un malore, mentre trasportava alcuni mobili

Ervin Myrtaj - credit Facebook

Un litigio con la moglie, la decisione di uscire di casa per sbollire la rabbia, poi il malore, fatale: tragedia nella serata di giovedì in via Cervetto, a Cornigliano, dove un uomo di 36 anni, Ervin Myrtaj, si è accasciato in mezzo alla strada a pochi metri da casa, dove il suo cuore ha smesso di battere.

Il 36enne è stato trovato proprio dalla moglie, che non vedendolo tornare a casa si è preoccupata ed è uscita a cercarlo. L’ha trovato vicino alla sua auto, agonizzante, e ha subito chiamato l’ambulanza, fermando anche una pattuglia della Municipale che in quel momento stava passando per strada. Pochi istanti dopo sul posto sono arrivati anche i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Sampierdarena, che hanno accompagnato l’ambulanza sino all’ospedale Villa Scassi.

I medici hanno subito iniziato le procedure di rianimazione, tentando per interminabili minuti di far ripartire il cuore del 36enne, ma per lui non c’è stato purtroppo nulla da fare.

Un altro colpo durissimo per la famiglia, già devastata dalla morte del cugino di Ervin, Erion, che due settimane fa aveva perso la vita, anche lui per un malore, mentre trasportava alcuni mobili in un appartamento di Certosa. L'uomo lavorava infatti per una ditta in subappalto a Ikea, e lo scorso 17 gennaio si era accasciato sul pianerottolo dell'abitazione: anche in quel caso tutti i soccorsi erano stati vani. Sull'accaduto la procura ha aperto un'inchiesta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esce di casa dopo una lite con la moglie, 36enne stroncato da malore

GenovaToday è in caricamento